Chi sono

Studio Legale

Opere monografiche

  1. La condanna
    con riserva.
  2. L'accertamento sommario del passivo fallimentare.
  3. Le spese giudiziali civili.
  4. La tutela dei diritti dinanzi alle autorità garanti.
  5. Il nuovo patrocinio a spese dello stato nei processi civili e amministrativi.
  6. Ordinamento giudiziario e forense.
  7. La revocatoria ordinaria e fallimentare.
  8. Manuale di diritto fallimentare.
  9. Ordinamento giudiziario e forense II edizione.
  10. Ordinamento giudiziario e forense III edizione.
  11. Potere del Giudice e diritti delle parti nel processo civile.
  12. Per un ritorno al passato.
  13. Ordinamento giudiziario e forense IV edizione.

Università

Download

Link/Video


Contatti

AGENDA 2018

Seminari/Congressi/Conferenze

Brescia, 12 gennaio 2018, Ordine degli avvocati: “Le nuove società commerciali forensi”.

Firenze, 6 febbraio 2018, Camera civile e Associazioni professionisti: “Le regole processuali della consulenza tecnica”.

Livorno, 9 febbraio 2018, Ordine degli avvocati, “L'atto di appello dopo Cass. - Sezioni Unite - 16 novembre 2017 n. 27199”.

Siena, 22 febbraio 2018, Scuola delle Specializzazioni legali “Il processo sommario di cognizione de iure condito e de iure condendo”.

Treviso, 23 marzo 2018, Camere civili del Triveneto “Le riforme del processo civile degli ultimi venti anni”.

Siena, 11 aprile 2018, Ordine avvocati “Il protocollo sulla parità di genere e il nuovo art. 81, bis 3° comma disp. att. c.p.c.”.

Torino, 17 aprile 2018, Università – Dipartimento giurisprudenza “La riforma della magistratura onoraria”.

Trieste, 11 maggio 2018, Camera civile “Il nuovo giudizio di cassazione”.

Firenze, 15 maggio 2018, Sindacato e Ordine degli avvocati “Il recupero degli onorari di avvocato dopo sez. un. Cass. 4485/2018”.

Palermo, 25 maggio 2018, Associazione nazionale forense “Prospettive di riforma del processo civile”.

Caltanissetta, 28 maggio 2018, Scuola superiore della Magistratura “La riforma della magistratura onoraria”.



"Il nuovo patrocinio a spese dello stato nei processi civili ed amministrativi" Casa Editrice Cedam 2000

libro1

Con l’approvazione della legge 29 marzo 2001 n. 134 viene introdotto per la prima volta in Italia il patrocinio a spese dello Stato nei processi civili ed amministrativi.

Precedentemente tale patrocinio era previsto solo con riferimento ai processi penali in forza della legge 30 luglio 1990 n. 217.

Con l’approvazione della legge 29 marzo 2001 n. 134 l’autore pubblica immediatamente il commento in Id., Modifica alla legge 30 luglio 1990 n. 217 recante istituzioni del patrocinio a spese dello Stato per i non abbienti, in Le nuove leggi civili commentate, Padova, 2002, 124 e ss., sottolineando soprattutto come la stessa fosse in attuazione (seppur con un certo ritardo) dell’art. 24, 3 ° comma Cost., per il quale devono essere “assicurati ai non abbienti, con appositi istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti ad ogni giurisdizione”.

Ma la legge, prima della sua entrata in applicazione, viene conglobata, unitamente ad altre leggi e regolamenti, nel successivo t.u. in materia di spese di giustizia, d. lgs. 30 maggio 2002 n. 115, che entra in vigore il 1 luglio 2002.

Il testo unico non si limita a dare ordine alle varie normative relative ai costi di giustizia, ma interviene altresì con talune modificazioni sulle precedenti leggi e regolamenti, e ciò vale anche per la legge 134/01 istitutiva del patrocinio a spese dello Stato nei processi civili ed amministrativi.

Si pone così, di nuovo, l’esigenza di provvedere ad un commento non già della l. 134/01, che aveva introdotto nella l. 217/90 gli artt. da 15 bis a 15 noniesdecies, bensì del t.u. in materia di spese di giustizia, che al contrario disciplina il medesimo fenomeno negli artt. da 79 a 89 (dedicati in generale al patrocinio a spese dello Stato) e poi negli artt. 119-145 (dedicati specificamente al patrocinio a spese dello Stato nei processi civili ed amministrativi).

Il testo, dopo una premessa che pone in evidenza le differenza tra la l. 134/01 e il t.u. d. dgs. 115/02, e sottolinea le possibili questioni di costituzionalità che la nuova legge pone, procede con la tecnica del commento, articolo per articolo, in una ottica volta ad assicurare, anche nei casi dubbi, la tutela giurisdizionale ai soggetti meno abbienti, ed anzi anche ad immaginare talune estensioni di applicazione delle nuove norme, come nei settori dell’attività stragiudiziale, e nei procedimenti amministrativi di tipo “giustiziale”.

Particolare spazio viene poi dato al nuovo ruolo assegnato ai Consigli degli ordini, quali primi giudici dell’ammissione o meno del soggetto non abbiente al patrocinio a spese dello Stato, e all’avvocatura globalmente considerata.

L’autore è poi tornato su questi temi nei separati scritti: Id., L'elenco degli avvocati abilitati al patrocinio a spese dello Stato e i nuovi servizi di informazione e consulenza presso i consigli degli ordini, Foro it., 2002, I, 2950 e ss.; Id., Ultimissime in tema di patrocinio a spese dello Stato, Foro it., 2003, I, 650 e ss.

Scritti sul patrocinio a spese dello stato si trovano anche nel manuale Id., Ordinamento giudiziario e forense, Milano, 2007, 369 e ss.; e in Id., Il patrocinio a spese dello Stato, in Testi e questioni di ordinamento giudiziario e forense, a cura di S. Panizza, A. Pizzorusso, R. Romboli, Pisa, Edizioni Plus,  2022, 359 e ss